Vantaggi

Fondo Gomma Plastica è il fondo negoziale di riferimento per i lavoratori e le lavoratrici che appartengono al settore della gomma, plastica, cavi elettrici e affini.

Aderire al nostro Fondo ha molti vantaggi:

Il Fondo negoziale è un’associazione senza scopo di lucro.
A differenza di altri fondi (Aperti o PiP), il nostro è stato costituito come un’associazione senza scopo di lucro: questo significa che l’unico nostro obiettivo è di gestire le risorse degli aderenti per renderle disponibili:

  • in caso di difficoltà personale o bisogno di liquidità (ad esempio mediante le anticipazioni o in caso di perdita del lavoro)
  • al termine dell’attività lavorativa, integrando la pensione erogata dall’INPS.

Essere un’associazione ha effetti positivi anche nei costi. Per approfondire i costi di Fondo Gomma Plastica e degli altri Fondi, confronta le schede costi.

Contributo Aziendale
Se un dipendente decide di versare il contributo volontario minimo previsto dal contratto, l’azienda è obbligata a versare la stessa somma. Questo perché in fase di contrattazione nazionale, le associazioni di categoria dei lavoratori e delle aziende hanno deciso di inserire tale obbligo nel CCNL.

  • Fondi aperti e pip

  • per
  • Versamento TFR
  • Contributo aziendale
    (solo con accordo tra azienda e fondo)
  • Costi bassi

Tassazione agevolata

Rispetto alla tassazione del TFR depositato in azienda o in Fondo di Tesoreria Inps, il Fondo applica una tassazione agevolata.

In fase di versamento, i contributi non vengono tassati in quanto la trattenuta viene applicata solo in fase di liquidazione.

Approfondimento:
La tua posizione è formata dai contributi versati dal TFR e dal rendimento. Il TFR e i contributi vengono tassati solo quando ti vengono liquidati: vengono esclusi eventuali contributi non dedotti comunicati al Fondo.
Il rendimento derivante dalla gestione finanziaria viene già tassato annualmente.

Come vengono tassate le Anticipazioni?
Dipende dalla causale:

Causale Contributi versati
dal 2001 al 2006
Contributi versati
dal 2007 in poi
Commenti
30% Altre cause

Ristrutturazione prima casa

Acquisto prima casa
Tassazione separata
23%
Tassazione definitiva
 
Spese sanitarieTassazione separata15%
Tassazione definitiva
Ridotta di una quota pari a 0,30 punti percentuali per ogni anno eccedente il quindicesimo anno di partecipazione a forme pensionistiche complementari, fino ad arrivare al minimo del 9%.

Non dimenticare che

  • Nell’anno successivo a quello della liquidazione, il Fondo invia a casa la Certificazione Unica (ex CUD);
  • Il CAF o il commercialista che compila la dichiarazione dei redditi può sempre chiederti l’esibizione della Certificazione Unica;
  • Le Certificazioni Uniche devono essere conservate in quanto è il documento ufficiale che attesta il pagamento delle imposte relative alla liquidazione che hai richiesto
  • Le imposte vengono versate all’erario direttamente dal fondo: l bonifico che eroghiamo è al netto delle imposte.

In fase di versamento, i contributi non vengono tassati in quanto la trattenuta viene applicata solo in fase di liquidazione.

Approfondimento:

La tua posizione è formata dai contributi versati dal TFR e dal rendimento. Il TFR e i contributi vengono tassati solo quando ti vengono liquidati: vengono esclusi eventuali contributi non dedotti comunicati al Fondo.
Il rendimento derivante dalla gestione finanziaria viene già tassato annualmente.

Come vengono tassati i riscatti?
Dipende dalla causale:

CausaleContributi versati
dal 2001 al 2006
Contributi versati
dal 2007 in poi
Commenti
Riscatto Generico23% aliquota marginale IRPEF23%
tassazione definitiva
La tassazione prevista per i contributi versati fino al 31/12/2006 non è definitiva e deve essere comunicata in fase di preparazione del 730. È possibile venga applicato un conguaglio.
100% Mobilità/Licenziamento collettivoTassazione separata23%
tassazione definitiva
 
- Pensionamento
- 50% Mobilità/Licenziamento collettivo o CIG
- Decesso
- Invalidità
- Inoccupazione

Tassazione separata

15%
tassazione definitiva
Ridotta di una quota pari a 0,30 punti percentuali per ogni anno eccedente il quindicesimo anno di partecipazione a forme pensionistiche complementari, fino ad arrivare al minimo del 9%.

Non dimenticare che

  • Nell’anno successivo a quello della liquidazione, il Fondo invia a casa la Certificazione Unica (ex CUD);
  • Il CAF o il commercialista che compila la dichiarazione dei redditi può sempre chiederti l’esibizione della Certificazione Unica;
  • Le Certificazioni Uniche devono essere conservate in quanto è il documento ufficiale che attesta il pagamento delle imposte relative alla liquidazione che hai richiesto
  • Se hai richiesto un riscatto generico, ricorda sempre di consegnare la CU in fase di dichiarazione dei redditi;
  • Le imposte vengono versate all’erario direttamente dal fondo: il bonifico che eroghiamo è al netto delle imposte.

Designazione beneficiario

Gli iscritti al Fondo possono decidere il beneficiario o i beneficiari della posizione previdenziale in caso di decesso: intendiamoci, non è un obbligo! Senza designazione, la posizione verrà liquidata in parti uguali agli eredi legittimi, ma nel caso in cui intendessi includere qualcuno che per la legge non è erede (ad esempio il partner) lo puoi fare.

La Designazione Beneficiari è una dichiarazione con la quale esprimi la volontà di:

  • modificare le percentuali di suddivisione del capitale previste dalla legge (in parti uguali);

oppure

  •  di sostituire gli eredi previsti dalla legge con le persone fisiche/giuridiche che indicherai nel modulo.

Può essere utile indicare uno o più beneficiari se:

  • vuoi escludere il coniuge in caso di separazione;
  • convivi;
  • hai famiglia che vive fuori dall’Unione Europea;
  • semplicemente preferisci avere la certezza dei nominativi autorizzati a riscuotere la tua posizione previdenziale.

Come designare uno o più beneficiari

Per designare uno o più beneficiari è necessario scaricare il modulo, compilarlo in ogni sua parte, allegare i documenti elencati al suo interno e spedirlo al fondo.

La spedizione può avvenire in uno di questi due modi:

  • via raccomandata A/R all’indirizzo:

Fondo Gomma Plastica
Casella Postale 41
35030 Rubano (PD)

  • via PEC all’indirizzo fondogommaplastica@pec-mail.it
    (ATTENZIONE: saranno ammesse solo spedizioni da PEC a PEC; gli invii da mail ordinarie non saranno considerati).

La designazione è un passaggio molto delicato, per questo motivo l’inserimento è riservato al fondo. Nel momento in cui verrà censita la designazione, sarà visibile un dettaglio all’interno dell’area riservata.
Ti ricordiamo che ai fini della validità della designazione, fa fede la ricezione della raccomandata da parte del Fondo.

A cosa prestare attenzione

  • Nel caso in cui si volesse sostituire una designazione precedentemente inviata, sarà sufficiente inviare un nuovo modulo indicando che sostituisce il precedente.
  • La carta d’Identità richiesta è solamente quella della persona iscritta
  • La liquidazione del capitale alle persone designate non avviene in automatico, dovranno richiederla seguendo il modulo di riscatto per decesso . Per questo motivo, a nostro parere è opportuno informare i beneficiari della tua volontà.

TORNA SU